Verifica regolarità Albo autotrasporto: proroga al 15 novembre

Il Comitato Centrale ha deliberato di prorogare la fase transitoria della verifica della regolarità delle imprese iscritte all’Albo Autotrasporto sino al 15 novembre 2015.
Tale decisione è stata assunta sia per consentire al sito (www.ilportaledellautomobilista.it) di allineare i dati relativi alle imprese di autotrasporto a quelli risultanti nelle banche dati di provenienza (INPS, INAIL, Camere di Commercio, ANIA, ecc…), sia per dar modo ad un numero maggiore di vettori di verificare la regolarità dei propri dati.
Si invitano pertanto tutte le imprese a verificare la regolarità della loro posizione entro il 15 novembre prossimo.
Non ci saranno ulteriori proroghe.
In caso di posizione regolare l’impresa di autotrasporto risulterà raffigurata sul portale dell’automobilista con un semaforo verde e in tal caso non dovrà fare nulla potendo contare su un regolare affidamento dei trasporti, da parte dei committenti.
Qualora dalla verifica emergessero uno o più semafori rossi (nel rilascio del DURC, nella posizione in CCIAA o altro), l’impresa potrà attivarsi e contattare gli Uffici competenti per risolvere l’anomalia evidenziata dal sito.

Dal 16 novembre 2015 tutti i committenti potranno vedere lo stato complessivo dell’impresa vettore ed in caso fosse irregolare (semaforo rosso), potrebbero astenersi dal commissionare loro ulteriori servizi di trasporto di merci.

Per svolgere la verifica della propria regolarità, ogni impresa di autotrasporto conto terzi potrà collegarsi sul sito www.ilportaledellautomobilista.it e dopo essersi autenticata come impresa, accedere ai servizi impresa ed ottenere apposito PIN.

Dopo aver inserito questo PIN, l’impresa potrà verificare i seguenti dati:

Dati sulla regolarità dell’impresa Particolarità
Iscrizione all’Albo degli autotrasportatori Data e numero 
Iscrizione alla Camera di Commercio  Posizione 
Iscrizione al REN (Registro elettronico nazionale) Ove richiesta
(per imprese con veicoli > 1, 5 ton.) 
Regolarità previdenziale Desumibile sulla base dei dati INPS ed INAIL 
Regolarità assicurativa Desumibile sulla base dei dati ANIA

Attualmente, l’azienda può anche verificare il proprio parco veicolare (numero veicoli e copertura assicurativa), mentre è in fase di implementazione la verifica sul numero e la tipologia dei propri dipendenti.