30 Aprile: scadenza MUD e SISTRI

MUD (Modello Unico Dichiarazione Ambientale)

Anche quest’anno il 30 aprile scade il termine per la presentazione del MUD relativo all’anno 2015. Ricordiamo che tale comunicazione deve essere prodotta da tutte le imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi e dalle imprese che hanno più di 10 dipendenti e producono rifiuti non pericolosi, oltre ovviamente alle imprese che effettuano a titolo professionale attività di raccolta e trasporto rifiuti.

SISTRI (Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti)

I soggetti obbligati ad aderire al SISTRI (imprese iscritte al sistema di tracciabilità con più di 10 addetti e produttrici di rifiuti pericolosi) devono effettuare il versamento del contributo annuale entro il 30 aprile 2016 comunicando a SISTRI gli estremi del pagamento esclusivamente tramite accesso all’area “GESTIONE AZIENDA” disponibile sul portale SISTRI in area autenticata.

Tuttavia, nel corso della conversione in legge del DL mille proroghe, la Sottosegretaria all’Ambiente, Silvia Velo, ha comunicato che il Ministero aveva preparato uno schema di decreto di modifica per la riduzione del contributo annuale al SISTRI, già trasmesso al Consiglio di Stato nel dicembre 2015. La Camera ha poi approvato uno specifico ordine del giorno che impegna il Governo ad adottare detto Decreto entro il 30 aprile 2016, termine di scadenza del pagamento.

Poiché finora tale decreto non è stato emanato né è stato comunicato nulla al riguardo, le associazioni da categoria, tramite R.E TE. Imprese Italia, hanno scritto al Ministro Galletti per ottenere informazioni e sollecitare la concretizzazione della misura in tempo utile.

Al momento riteniamo opportuno soprassedere ancora per qualche giorno ed effettuare il pagamento dal momento che possono arrivare novità sull’entità dei contributi stessi.

Per maggiori informazioni potete contattare l’Ufficio Ambiente dell’associazione ai numeri  0331-529362 o 0331-529354.