Autotrasporto: comunicate le spese non documentate dal Ministero

Con il comunicato n° 112 del 16 luglio 2018 il Ministero dell’ Economia e delle Finanze ha finalmente reso noti gli importi delle deduzioni forfettarie per l’autotrasporto, con cattive notizie per le imprese:

“Per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa (autotrasporto merci per conto di terzi) è prevista una deduzione forfetaria di spese non documentate (articolo 66, comma 5, primo periodo, del TUIR), per il periodo d’imposta 2017, nella misura di 38,00 euro. La deduzione spetta una sola volta per ogni giorno di effettuazione di trasporti, indipendentemente dal numero dei viaggi.

La deduzione spetta anche per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa, per un importo pari al 35 per cento di quello riconosciuto per i medesimi trasporti oltre il territorio comunale.”

Ben 13,00 € in meno, quindi, di quanto portato in deduzione nella scorsa dichiarazione dei redditi.

2 Commenti

  1. Pingback: AUTOTRASPORTO – Oltre il danno anche la beffa! Dopo settimane ad aspettare, pure l’aggravio delle sanzioni per la ritardata presentazione delle denunce dei redditi ai danni delle piccole imprese. Confartigianato Trasporti esprime totale insodd

  2. Pingback: AUTOTRASPORTO – Oltre il danno anche la beffa! Dopo settimane ad aspettare, pure l’aggravio delle sanzioni per la ritardata presentazione delle denunce dei redditi ai danni delle piccole imprese. Confartigianato Trasporti esprime totale insodd

I commenti sono chiusi.