Circolare esplicativa dell’Agenzia delle Entrate sull’applicazione del reverse charge

Ad un anno dall’entrata in vigore delle nuove disposizioni in materia di reverse charge, contenute nella legge di Stabilità 2015, l’Agenzia delle entrate fornisce risposta ad una serie di interrogativi, raccolti nella circolare n. 37/E del 22 dicembre 2015, chiarendo i dubbi sorti relativamente all’applicazione dell’istituto.

L’Agenzia, rispondendo ai quesiti posti dalle associazioni di categoria, fa chiarezza su diverse fattispecie che hanno posto numerose perplessità agli operatori in sede di fatturazione. Molte le conferme su questioni già trattate da Confartigianato; non mancano, tuttavia, anche nuovi orientamenti, in particolare per gli impianti fotovoltaici e per le porte antincendio. In ogni caso, l’Amministrazione esclude l’applicazione di sanzioni, in caso di comportamenti difformi tenuti fino all’emanazione della circolare, in considerazione dell’incertezza dovuta alla complessità delle questioni esaminate.

Rimandando alla lettura della circolare si elencano i temi dei 17 quesiti su cui è stata fatta luce e si ricorda che l’ufficio contabile/fiscale è a disposizione dei soci per chiarimenti in merito.

  1. Trattamento da riservare a taluni interventi edilizi inquadrabili nell’ambito della categoria delle “manutenzioni straordinarie”
  2. Demolizione e realizzazione di una nuova costruzione
  3. Distinzione tra fornitura con posa in opera e prestazione di servizi
  4. Parcheggi interrati e parcheggi collocati su lastrico solare dell’edificio
  5. Attività di derattizzazione, spurgo e rimozione neve
  6. Installazione di impianti posizionati in parte internamente ed in parte esternamente all’edificio
  7. Attività di manutenzione e riparazione di impianti
  8. Impianti fotovoltaici
  9. Installazione e manutenzione degli impianti antincendio
  10. Sostituzione delle componenti di un impianto
  11. Installazione di impianti funzionali allo svolgimento di un’attività industriale e non al funzionamento dell’edificio
  12. Prestazioni rese da soggetti terzi
  13. Reverse charge e beni significativi
  14. Diritti fissi di chiamata e interventi di manutenzione con canone di abbonamento
  15. Trattamento da riservare all’allacciamento e all’attivazione dei servizi di erogazione di gas, energia elettrica e acqua
  16. Rapporto tra operazioni non imponibili e meccanismo del reverse charge
  17. Clausola di salvaguardia