ODONTOTECNICI – 1° giugno Giornata europea per promuovere qualità e sicurezza delle cure dentali

Venerdì 1° giugno, in tutta Italia, gli odontotecnici incontrano i cittadini per far conoscere un’attività fondamentale per la qualità e la sicurezza delle cure dentali. L’iniziativa è organizzata da Confartigianato Odontotecnici per celebrare la prima Giornata europea degli odontotecnici promossa da Feppd, la Federazione europea di categoria.

Numerosi gli eventi che vedranno protagonisti i 15.000 odontotecnici italiani che danno lavoro a 23.000 addetti: visite ai laboratori e alle scuole odontotecniche per mostrare i processi di lavorazione, mostre, convegni e dibattiti, desk informativi.

L’obiettivo della giornata consiste nel fornire ai cittadini corrette informazioni sul ruolo degli odontotecnici nella ‘filiera’ dentale e nel sensibilizzare le istituzioni sui problemi del settore.

La tecnologia digitale, le innovazioni nei materiali utilizzati hanno profondamente trasformato l’attività e i prodotti degli odontotecnici. “Ma il settore – spiega il Presidente di Confartigianato Odontotecnici, Gennaro Mordenti – è ancora disciplinato da un Regio Decreto del 1928. Sollecitiamo una normativa al passo con i tempi che riconosca le nostre nuove competenze e responsabilità e contribuisca a combattere il fenomeno dell’abusivismo, definendo con chiarezza l’ambito di attività dell’odontotecnico rispetto al ruolo svolto dall’odontoiatra, in un’ottica di trasparenza nei confronti del cittadino/paziente”.

La giornata del 1° giugno sarà anche l’occasione per mettere in guardia i cittadini sui tecnici improvvisati e sulla diffusione di dispositivi e protesi low cost realizzati all’estero e senza le necessarie garanzie di qualità e sicurezza. Proprio per questo Confartigianato Odontotecnici sottolinea l’importanza del nuovo Regolamento Dispositivi Medici che prevede la tracciabilità della protesi lungo tutta la catena di fornitura fino all’utente finale, a garanzia di sicurezza, qualità e tutela della salute dei cittadini.