Proroga al 1° gennaio 2017 per i nuovi requisiti sui serramenti

Grazie alla richiesta fatta da Confartigianato, l’adeguamento, a partire dal 1° gennaio 2016, dei requisiti prestazionali per i serramenti ha subito una proroga al 1° gennaio 2017.

Il provvedimento della seduta di Giunta della Regione Lombardia n.141 del 20 Novembre 2015, recita infatti:

“Efficienza energetica edifici / Posticipo termine per l’adeguamento dei serramenti ai nuovi requisiti
DIFFERIMENTO AL PRIMO GENNAIO 2017 DELLE DISPOSIZIONI PER L’EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI, APPROVATE CON DGR N. 3868 DEL 17.7.2015, RELATIVE AI REQUISITI PRESTAZIONALI DEI SERRAMENTI, IN CASO DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA
Si differisce al 1° gennaio 2017 l’entrata in vigore delle disposizioni di cui alla DGR n. 3868 del 2015 relative ai requisiti prestazionali di serramenti in caso di riqualificazione energetica. Per il 2016 sarà dunque possibile continuare ad installare serramenti con un valore di trasmittanza termica analogo ai valori limite previsti a livello nazionale per ottenere la detrazione fiscale relativa al miglioramento dell’efficienza energetica.”

Si specifica che il differimento dei valori limite per i serramenti riguarda solo l’ipotesi di intervento per la riqualificazione energetica; tuttavia, i valori indicati sono gli stessi che possono essere utilizzati anche nell’ipotesi di ristrutturazione importante di secondo livello (punto 72, lett.a) del decreto 6480).
Per i nuovi edifici e per le ristrutturazioni importanti di primo livello (NZEB), la normativa non indica valori di trasmittanza specifici per ogni componente dell’edificio, ma un valore di trasmittanza medio dell’intero involucro.

Un’altra importante vittoria dell’Associazione che consente agli operatori un lasso di tempo maggiore per potersi adeguare ad una novità di notevole impatto.